PostHeaderIcon Azione di riduzione per lesa legittima

FacebookTwitter

L'azione di riduzione è un istituto che disciplina la materia ereditaria previsto dagli artt. 553 e segg. del codice civile.

Essa è riservata agli eredi legittimari, quando sono stati danneggiati da disposizioni lesive dei loro diritti ereditari da parte del de cuius, e consente loro di ricostruire, rendendo inoperanti queste disposizioni, la massa ereditaria.

Si parla infatti di azione di riduzione quando l'intento del legittimario è quello di impugnare una donazione o altra liberalità, vera o dissimulata o anche indiretta, ovvero di una disposizione testamentaria, per ottenere la parziale inefficacia di tali atti ai fini del conseguimento o del completamento della sua porzione di eredità (Cass. 905/1978).

Il de cuius potrebbe anche essersi spogliato di tutti i suoi beni in vita attraverso vendite simulate o donazioni, azzerando così il compendio ereditario ovvero l'erede avrebbe potuto essere pretermesso, cioè non chiamato alla distribuzione dell'asse ereditario.

La domanda per reintegrazione della quota di legittima è un'azione personale che tende alla ricostruzione fittizia della massa ereditaria (collazione) ed alla determinazione delle quote disponibili e di riserva con l'obiettivo ultimo di reintegrare la quota di legittima in natura oppure in denaro.

La ratio della norma risiede nella opportunità di consentire all'erede discriminato di rimuovere gli effetti negativi derivanti dalla disparità di trattamento operata dal de cuius nei confronti degli eredi legittimari, salvo comunque il rispetto delle sue ultime volontà e nei limiti del disponibile.

Sono soggetti legittimati ad intentare l'azione di riduzione il legittimario leso, quello escluso dal testatore (erede legittimario pretermesso), l'erede puro e l'avente causa del legittimario.

In merito alla prova della simulazione, quando necessaria per ridurre o rendere inefficaci delle disposizioni donative, è stato più volte precisato dalla Suprema Corte che l'erede legittimario, chiedendo la dichiarazione di simulazione di una vendita celante una donazione, agisce per la tutela di un proprio diritto e deve quindi considerarsi terzo rispetto alle parti contraenti, con l'importante conseguenza dell'ammissibilità senza limiti della prova testimoniale e per presunzioni (Cass. 20868/2004 e 11286/2002).

L'azione di riduzione si prescrive nel termine ordinario di dieci anni, decorrente dall'apertura della successione senza che possa aver rilievo, a tal fine, l'individuazione del momento in cui il legittimario ha scoperto la lesione della propria quota di riserva.

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle nostre NEWS giuridiche? Iscriviti al FEED! Oppure ricevi i nostri articoli via email cliccando qui!


COLLABORA con scadenzeprocessuali.it! Se il diritto è il tuo lavoro e la tua passione, inviaci i tuoi articoli, commenti o segnalazioni! Potranno essere pubblicati su questo sito, accanto al tuo nome e ad una tua breve biografia! Avrai ottima visibilità sul web!


Non hai trovato quello che cercavi? Continua la tua ricerca con Google!

Ultimi articoli & notizie

Diritto e social networks: la diffamazione tramite Facebook è reato anche se non si fanno nomi
02/07/2014 | dott. Antonino Calì

Chi parla male di una persona su Facebook, anche senza nominarla direttamente, ma indicando particolari che possano renderla identificabile, incorre in una condanna per diffamazione. Lo si evince da u [ ... ]


Calcolo del contributo unificato 2014 - spese di giustizia avanti il Tribunale e il Giudice di Pace
25/06/2014 | Redazione

AGGIORNATO al 25 GIUGNO 2014, secondo le modifiche introdotte dal Decreto Legge 24 giugno 2014, n. 90 recante “Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l’effic [ ... ]


Esame di avvocato 2013/2014 - prova di diritto civile, prima e seconda traccia
10/12/2013 | Redazione

Anche quest'anno pubblichiamo le tracce assegnate oggi 10 dicembre 2013 all'esame per l'abilitazione alla professione di avvocato. Di seguito le tracce dei pareri.


Esame avvocato Milano 2012/2013: i risultati degli scritti on line
14/06/2013 | Redazione

Anche a Milano sono stati pubblicati oggi i risultati dell'esame di avvocato, tenutosi lo scorso dicembre 2012. In questa pagina potrai trovare i link ai risultati dell'esame di avvocato. In bocca a [ ... ]


Risultati esame avvocato 2012/2013 - esiti prove scritte
07/06/2013 | Redazione

Anche quest'anno pubblichiamo sul nostro portale l'elenco dei risultati dell'esame scritto per l'abilitazione alla professione di avvocato, tenutosi lo scorso mese di dicembre 2012 nelle varie Corti d [ ... ]


20 giorni per impugnare i vizi propri della cartella emessa per le violazioni al Codice della Strada
03/04/2013 | avv. Nicolavito Poliseno

Con la sentenza n.6565 del 14.03.2013, la Corte di Cassazione ha chiarito quali sono i termini di impugnazione delle cartelle esattoriali afferenti (esclusivamente) le sanzioni amministrative derivant [ ... ]


Altri articoli
Avvocati divorzisti
Avvocati divorzisti al tuo servizio, separazioni
e divorzi a tariffe competitive. Clicca per info.
divorzio congiunto - separazione consensuale
divorzio giudiziale - separazione giudiziale


Resta connesso con noi...

Add to Google

Dal glossario...
Excusatio non petita accusatio manifesta
Letteralmente scusa non richiesta, accusa manifesta. Si dice quando qualcuno anticipa le pro...
Ex abrupto
Significa improvvisamente, senza preavviso
Recesso ad nutum
Significa recesso libero, senza che sia dovuta alcuna giustificazione. Comporta che la decis...
Aberratio ictus
Comporta distrazione e indica una fattispecie penale nella quale l'agente arreca un'offesa a...
Ex ante
Espressione latina che significa letteralmente "da prima".