PostHeaderIcon Precetto scaduto a seguito di pignoramento presso terzi con esito negativo

FacebookTwitter

Accade sovente al creditore pignorante che, dopo aver notificato un pignoramento presso terzi ex art. 543 c.p.c. ed aver ricevuto una comunicazione negativa da parte del terzo, si trovi ad avere un precetto per il quale sono trascorsi i 90 giorni di efficacia previsti dall'art. 481 c.p.c.

Infatti, l'art. 481 c.p.c. dice che "il precetto diventa inefficace, se nel termine di novanta giorni dalla sua notificazione non e' iniziata l'esecuzione. Se contro il precetto e' proposta opposizione, il termine rimane sospeso e riprende a decorrere a norma dell'articolo 627 c.p.c.".

Nella prassi il creditore provvede a notificare un ulteriore precetto in rinnovazione, al fine di consentirgli di tentare nuove esecuzioni contro il debitore; gli Ufficiali giudiziari, infatti, spesso si rifiutano di ricevere un atto di pignoramento quando sono trascorsi 90 giorni dalla notifica del precetto e non vi è stato, frattanto, un pignoramento con esito positivo.

Con specifico riferimento al pignoramento presso terzi, debbono essere considerate le seguenti decisioni della Cassazione, le quali, ritenendo il termine di cui all'art. 481 c.p.c. un termine di decadenza e non di prescrizione e identificando il momento dell'inizio dell'esecuzione con la notifica dell'atto di pignoramento presso terzi, portano a ritenere possibile il prosieguo dei pignoramenti anche dopo i 90 giorni, ove vi sia stato un pignoramento presso terzi (anche negativo) nel termine di efficacia del precetto.

Sostiene la Corte che "il termine di novanta giorni, previsto dall'art. 481 c.p.c., entro cui l'esecuzione deve essere iniziata per ovviare alla comminatoria di inefficacia del precetto, è un termine di decadenza e non di prescrizione, attenendo all'inattività processuale del creditore e non all'effetto sostanziale del precetto. Ne consegue che, se entro il termine suddetto viene iniziata l'esecuzione, esauritasi la funzione del termine di decadenza, è possibile instaurare anche dopo il decorso dei novanta giorni ed in base all'unico precetto altre procedure espropriative con il solo temperamento del divieto del cumulo eccessivo." (Cass. 28 aprile 2006, n. 9966).

Tale decisione va letta affiancandola a questo altro arresto della Cassazione, che sostiene che "pur configurandosi il pignoramento presso terzi come fattispecie complessa, che si perfeziona con la dichiarazione positiva di quantità, l'esecuzione, ai sensi dell'art. 481 c.p.c., inizia dalla notifica dell'atto di cui all'art. 543 c.p.c., sicchè è da tale momento che decorre il termine per l'opposizione agli atti esecutivi da parte del debitore, il quale, ancor prima che il terzo renda la dichiarazione, più di ogni altro ha interesse a far dichiarare il vizio della procedura." (Cass. 30 gennaio 2009, n. 2473 e Cass. 12 febbraio 2008, n. 3276)

Al fine di poter proseguire l'esecuzione sarà pertanto necessario ritirare i titoli dalla cancelleria e farsi rilasciare dalla stessa una ricevuta che attesti il tentato pignoramento, ancorché negativo, da esibire all'Ufficiale giudiziario al momento del nuovo pignoramento. Laddove la prima esecuzione fosse parzialmente positiva, per procedere con una altra esecuzione, occorrerà invece una copia autentica del verbale che attesti la parziale positività del pignoramento.

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle nostre NEWS giuridiche? Iscriviti al FEED! Oppure ricevi i nostri articoli via email cliccando qui!


COLLABORA con scadenzeprocessuali.it! Se il diritto è il tuo lavoro e la tua passione, inviaci i tuoi articoli, commenti o segnalazioni! Potranno essere pubblicati su questo sito, accanto al tuo nome e ad una tua breve biografia! Avrai ottima visibilità sul web!


Non hai trovato quello che cercavi? Continua la tua ricerca con Google!

Ultimi articoli & notizie

Diritto e social networks: la diffamazione tramite Facebook è reato anche se non si fanno nomi
02/07/2014 | dott. Antonino Calì

Chi parla male di una persona su Facebook, anche senza nominarla direttamente, ma indicando particolari che possano renderla identificabile, incorre in una condanna per diffamazione. Lo si evince da u [ ... ]


Calcolo del contributo unificato 2014 - spese di giustizia avanti il Tribunale e il Giudice di Pace
25/06/2014 | Redazione

AGGIORNATO al 25 GIUGNO 2014, secondo le modifiche introdotte dal Decreto Legge 24 giugno 2014, n. 90 recante “Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l’effic [ ... ]


Esame di avvocato 2013/2014 - prova di diritto civile, prima e seconda traccia
10/12/2013 | Redazione

Anche quest'anno pubblichiamo le tracce assegnate oggi 10 dicembre 2013 all'esame per l'abilitazione alla professione di avvocato. Di seguito le tracce dei pareri.


Esame avvocato Milano 2012/2013: i risultati degli scritti on line
14/06/2013 | Redazione

Anche a Milano sono stati pubblicati oggi i risultati dell'esame di avvocato, tenutosi lo scorso dicembre 2012. In questa pagina potrai trovare i link ai risultati dell'esame di avvocato. In bocca a [ ... ]


Risultati esame avvocato 2012/2013 - esiti prove scritte
07/06/2013 | Redazione

Anche quest'anno pubblichiamo sul nostro portale l'elenco dei risultati dell'esame scritto per l'abilitazione alla professione di avvocato, tenutosi lo scorso mese di dicembre 2012 nelle varie Corti d [ ... ]


20 giorni per impugnare i vizi propri della cartella emessa per le violazioni al Codice della Strada
03/04/2013 | avv. Nicolavito Poliseno

Con la sentenza n.6565 del 14.03.2013, la Corte di Cassazione ha chiarito quali sono i termini di impugnazione delle cartelle esattoriali afferenti (esclusivamente) le sanzioni amministrative derivant [ ... ]


Altri articoli
Avvocati divorzisti
Avvocati divorzisti al tuo servizio, separazioni
e divorzi a tariffe competitive. Clicca per info.
divorzio congiunto - separazione consensuale
divorzio giudiziale - separazione giudiziale


Resta connesso con noi...

Add to Google

Dal glossario...
Excusatio non petita accusatio manifesta
Letteralmente scusa non richiesta, accusa manifesta. Si dice quando qualcuno anticipa le pro...
Ex abrupto
Significa improvvisamente, senza preavviso
Recesso ad nutum
Significa recesso libero, senza che sia dovuta alcuna giustificazione. Comporta che la decis...
Aberratio ictus
Comporta distrazione e indica una fattispecie penale nella quale l'agente arreca un'offesa a...
Ex ante
Espressione latina che significa letteralmente "da prima".